Come sostituire gratuitamente la Smart Battery Case per iPhone

Come sostituire gratuitamente la Smart Battery Case per iPhone

La Smart Battery Case di Apple è un modo popolare per prolungare la durata della batteria dell’iPhone.Chi ha riscontrato problemi, potrebbe avere diritto ad una sostituzione gratuita della Smart Battery Case di iPhone XR, XS e XS Max.

Apple ha recentemente annunciato il suo programma di sostituzione della Smart Battery Case realizzato per i suoi iPhone 2018. I modelli interessati riscontrano i seguenti problemi:

  • La custodia non si carica o si carica in modo intermittente quando è collegata all’alimentazione
  • La custodia non carica l’iPhone o lo carica in modo intermittente

 Smart Battery Case

Apple evidenzia che non vi è alcun rischio per la sicurezza con le Smart Battery Case problematiche prodotte lo scorso anno. Il programma di sostituzione copre le custodie per due anni dopo la loro vendita iniziale.

Le unità interessate sono state prodotte tra gennaio 2019 e ottobre 2019. Questo non è un problema di sicurezza e Apple o un fornitore di servizi autorizzato sostituiranno gratuitamente le custodie le idonee.

Come sostituire gratuitamente la Smart Battery Case per iPhone

  • Organizza un appuntamento presso un Apple Store.
  • Mettiti in contatto con un fornitore di servizi autorizzato Apple.
  • Ottenere una sostituzione al telefono non sembra essere un’opzione. Come dichiara Apple: “La Smart Battery Case verrà esaminata prima di qualsiasi servizio per verificare che sia idonea per questo programma“.

Ulteriori dettagli sul programma di sostituzione della batteria intelligente includono:

  • Apple potrebbe limitare la riparazione al paese o alla regione di acquisto originale.
  • Questo programma Apple in tutto il mondo non estende la copertura di garanzia standard della custodia.
  • Il programma copre la Smart Battery Case interessata per due anni dopo la prima vendita al dettaglio dell’unità.
  • Le custodie interessate verranno smaltite in modo ecologico.

 

Leggi l'intero articolo su iSpazio